Ceramic Destroyer

Ceramic Destroyer 1.8

Un nuovo hobby: distruggere figure di ceramica!

Una catapulta e delle bombe da lanciare. L'obiettivo: distruggere le figure di ceramica. Questa la semplice e divertentissima dinamica di Ceramic Destroyer Visualizza descrizione completa

PRO

  • Grafica curata e sonoro di ottima qualità
  • Tantissimi livelli a disposizione
  • Divertente e avvincente come pochi
  • Facilissimo da giocare

CONTRO

  • Nessun contro degno di nota

Eccellente
9

Una catapulta e delle bombe da lanciare. L'obiettivo: distruggere le figure di ceramica. Questa la semplice e divertentissima dinamica di Ceramic Destroyer

Ci sono videogame capaci di incollarti per ore allo schermo del tuo cellulare. Ceramic Destroyer è uno di questi. La missione è semplice: demolire le sculture di ceramica presenti nel quadro di gioco. Per farlo avrai un set limitato di bombe (classiche o divisibili in frammenti concatenati) e una catapulta con cui lanciarle.

Per superare un livello dovrai distruggere almeno il 90% della figura di ceramica (otterrai una stella), mentre se vuoi conquistare più punti e il massimo di stelle (tre) dovrai arrivare al 100%. Meno bombe userai più punti otterrai. Ceramic Destroyer include oltre 100 livelli di difficoltà diversa e crescente.

Ogni quadro di gioco superato ti permette di accedere a quello successivo, ma volendo è possibile ripetere livelli già superati per cercare di migliorare il punteggio o ottenere più stelle.

Ceramic Destroyer ha un gameplay davvero avvincente, la grafica e la fluidità di gioco sono convincenti e il sonoro accompagna ottimamente la partita. In particolare l'esplosione delle bombe e il rumore delle ceramiche distrutte è a dir poco strepitoso! E ora, sei pronto per detonare bombe?

Ceramic Destroyer

Download

Ceramic Destroyer 1.8

— Opinioni utenti — su Ceramic Destroyer

  • klorinda

    di klorinda

    "superare il livello nr° 8"

    non capisco perchè non riesco a passare il livello nr°8 e pure o fatto qusi 338 punti invece che 330 come si fà? ho fatt... Altri.

    commentato il 13 marzo 2012